Scegliere il processore

INDICE GUIDA: SCELTA E MONTAGGIO PC

corei7cIl processore, chiamato anche CPU, è uno dei componenti principali del computer e serve essenzialmente a leggere i dati dalla memoria ed eseguirne le istruzioni.

Scegliere un processore non è mai facile se non si sa quali parametri valutare.

Ovviamente esistono processori di fascia bassa, media e alta, e la scelta è influenzata da che uso faremo del nostro PC: se ci servirà ad ascoltare musica, navigare su internet e scrivere in Word, potremo scegliere un processore di fascia medio-bassa; ma se vogliamo avere un computer che sia in grado di supportare giochi recenti o di usare software grafici o cad, avremo bisogno di una CPU abbastanza potente.

Ma quali caratteristiche bisogna prendere in considerazione per scegliere un processore?

Solitamente si pensa che la caratteristica più importante da valutare di un processore è la frequenza di lavoro; non c’è cosa più sbagliata! Vi faccio un esempio: l’Intel Pentium Dual Core E5400 ha una frequenza massima di 2,70 GHz e costa circa 70 euro, mentre l’Intel Core 2 Duo E8200ha una frequenza massima di 2,66 GHz e costa circa 130 euro.

Perché questo? Semplicemente perché ci sono molte altre caratteristiche da vedere prima della frequenza:

Dimensione della cache: la cache è una memoria piccola ma molto veloce che ha lo scopo di ridurre il tempo medio di accesso alla memoria. Attualmente in un processore si possono trovare fino a tre livelli di cache: L1, L2 e L3. La cache L2, che è quella che possiamo notare solitamente nelle caratteristiche delle CPU di oggi, va da 1 MB a 12 MB. La cache L3 si può già trovare su processori di ultima generazione come l’AMD Phenom. Invece su modelli recentissimi di casa Intel (i7 e i5) troviamo una nuova tipologia di cache, l’Intel Smart Cache (comunque sempre una cache L3), con cui i dati sono costantemente a disposizione del processore, eliminando la necessità di ripetere l’elaborazione dei dati originali.

• Il numero di core: in commercio si trovano CPU a 1, 2, 3 e 4 core. I processori singol core (come gli AMD Sempron) cono destinati a scomparire presto. Da qualche anno si possono acquistare processori dotati di 4 core come l’Intel Core Quad, l’AMD Phenom e l’Intel i7. Sono in via di sviluppo invece processori a 8 core. Ovviamente più core non significa avere più CPU; infatti nei multi-core abbiamo più unità di elaborazione, che è solo una parte dell’intero processore.

Il Front Side Bus (FSB)[esclusi l’intel i7 e i5]: è il bus parallelo che trasporta i dati tra la CPU e il northbridge (chipset), che è il controller della memoria. Del FSB si valuta la frequenza che può andare dagli 800 MHz di qualche modello di Core 2 Duo ai 1600 MHz del Core 2 Duo Extreme. AMD arriva anche a 2000 MHz sui nuovi Phenom con la tecnologia HT (Hyper Transport) dove il bus è bidirezionale e seriale/parallelo.

QPI [solo per alcuni modelli Intel i7]: è un nuovo tipo di bus seriale usato da Intel il cui scopo primario è quello di permettere al processore di comunicare direttamente con i vari altri componenti collegati alla motherboard, beneficiando quindi di una banda passante maggiore. La differenza sostanziale è il collegamento diretto con la RAM. In questo caso il controller della memoria è integrato nel processore. Il QPI si valuta in GigaTransfer al secondo (miliardi di trasferimenti al secondo) e sull’i7 può essere da 4,8 GT/s a 6,4 GT/s.

DMI [solo per Intel i5 e alcuni modelli i7]: è un collegamento meno veloce del QPI, ma che allo stesso modo fa comunicare la CPU con i vari altri componenti collegati alla scheda madre. Questo tipo di bus è, usato sull’i5 e i7, arriva fino a 2,5 GT/s.

Assorbimento di energia: più il processore è performante più assorbirà potenza elettrica. I processori di classe media assorbono in media 65 W, ma ad esempio l’Intel Core 2 Duo Extreme QX9775 assorbe ben 150 W.

Achitettura: esistono processori costruiti con tecnologia a 65 nm e 45 nm, che è la più recente; questo valore indica la grandezza dei circuiti all’interno del processore. L’architettura a 45 nm determina un consumo inferiore del chip, il quale, integrando circuiti meno estesi, scalda di meno ed è più veloce.

Ecco tre esempi sul funzionamento logico del processore e del chipset:

X58_blockdiagram
p55_diagram
p43

Nella prima figura si ha lo schema del chipset X58 con processori i7: la memoria è gestita dal processore. Si nota inoltre il bus QPI tra processore e chipset. Nella seconda figura si ha chipset P55 con un processore della gamma Core; il bus è del tipo DMI e anche in questo caso la RAM è gestita dalla CPU. Nella terza immagine c’è il chipset P43 con processore Core Duo o Quad; il bus usato è il FSB e la memoria è gestita dal northbridge, cioè dal chipset. Notare che nelle 3 immagini il QPI e DMI sono in GB al secondo.

La scelta del processore influirà sulla scelta della scheda madre, in quanto dovremo scegliere una motherboard che abbia il socket (connettore per la CPU) giusto. Ad esempio i nuovi processori i7 dell’Intel utilizzano i socket LGA1156 o FCLGA1366; quindi dovremo comprare una scheda madre che sia equipaggiata con quel tipo di connettore. Inoltre la scheda madre deve supportare l’FSB, QPI o DMI del nostro processore.

I due produttori di CPU attuali sono Intel e AMD. L’offerta è molto ampia e i prezzi vanno dai 30 euro dell’AMD Sempron ai 1100 euro dell’Intel Core i7-975 Extreme Edition.

In teoria un’altra azienda che produce processori c’è, Via Technologies, ma i suoi prodotti sono ancora poco diffusi.
Per scegliere il processore ci vengono in aiuto inoltre i numerosi benchmark rilasciati dai produttori; i benchmark sono test effettuati su uno stesso processo da parte di diversi processori. I risultati vengono comparati per stabilire chi è più performante nell’esecuzione di quel tipo di processo.

Un ulteriore strumento utilissimo che ci permette di determinare in modo veloce una classifica tra i processori è il sistema di rating di Intel, disponibile per i propri processori. La valutazione avviene attraverso l’attribuzione di stelle, da 1 (economico, ma meno performante) a 5 (performante, ma molto costoso). Ecco il link al sito Intel per visionare questa classificazione.

Scegliere un processore è sicuramente un operazione sconsigliata ai principianti, ma se si conoscono i parametri da valutare la scelta diventa facile e in più si conoscono in dettaglio le caratteristiche della CPU che si andrà a comprare.

I modelli di Intel sono: Core i7 Extreme Edition,Core i7, Core i5, Core 2 Extreme, Core 2 Duo, Core 2 Quad, Pentium, Celeron.

I modelli di AMD sono: Phenom II, Phenom, Athlon X2, Athlon, Sempron, Athlon II.

Ecco i siti Intel e AMD per comparare ed analizzare nel dettaglio i vari processori:

Intel

AMD

No Comments

Write a Reply or Comment